14.01 | La società della sorveglianza: dalla Cina all’Europa (passando per Milano)

Incrociamo i nostri ragionamenti degli ultimi mesi con Simone Pieranni, giornalista, esperto di Cina e autore di Red Mirror. Il nostro futuro si scrive in Cina (Editori Laterza 2020).

L’incontro avverrà online, tramite il nostro canale anti-tracking: https://www.offtopiclab.org/live/. Per chi proprio non ce la fa, sarà trasmesso anche sulla nostra pagina Facebook.

Leggi tutto “14.01 | La società della sorveglianza: dalla Cina all’Europa (passando per Milano)”

BASTA VELENI! Critical mass per la salute dei territori

Per la giustizia sanitaria e climatica ora!
📆 13 dicembre ore
⏰14:30
📍Parco Nord – Via Aldo Moro/via Daniele Comboni.

Non è bastato battere il numero di giorni oltre il limite di PM10 dell’anno scorso arrivando a quota 75 giorni (il limite UE è di 35). Non è bastato avere uno dei peggiori novembre degli ultimi anni con 22 giorni su 30 oltre i limiti: il Comune di Milano ha intenzione di continuare la sospensione di qualsiasi misura anti-smog (Area B e C in primis) fino a gennaio, senza prevedere alcun incentivo o potenziamento della mobilità pubblica.

Leggi tutto “BASTA VELENI! Critical mass per la salute dei territori”

Reddito | Istruzione | Salute: giustizia sociale e sanitaria ora!

Nel solco delle mobilitazioni di queste settimane, le responsabilità sul territorio lombardo e milanese sono tante per ciò che non è stato fatto in 6 mesi di tregua epidemiologica. Mercoledì saremo in piazza della Scala, assieme a una rete di realtà milanesi e non solo, per portare le nostre rivendicazioni al sindaco di #milanononsiferma.

Leggi tutto “Reddito | Istruzione | Salute: giustizia sociale e sanitaria ora!”

17 e 18 ottobre: 2 giorni di lotta a Bresso contro la vasca dei veleni

Sosteniamo la lotta del comitato Bresso EcoAttiva e del collettivo Ecologia Politica Milano contro il progetto della vasca di laminazione nel Parco Nord. Per noi di Off Topic questa mobilitazione si intreccia inevitabilmente con la vertenza No Canal del 2013-15, quando i comitati dell’ovest milanese e la rete No Expo si opposero con successo alla devastazione dei parchi della zona minacciati dai canali di scolo del sito espositivo. Le risorse risparmiate da quell’opera inutile chiedemmo a gran voce che fossero destinate alla sistemazione e alla messa in sicurezza del sistema idrico metropolitano.

Leggi tutto “17 e 18 ottobre: 2 giorni di lotta a Bresso contro la vasca dei veleni”

Rage against the (greenwashing) machine: Milano è una bolla

Abbiamo invitato Lucia Tozzi a parlare della relazione tra greenwashing e Modello Milano a gennaio in occasione di Contesto Urbano, a poche settimane dall’esplosione della pandemia da COVID-19. Quando si è fermato tutto, compreso il traffico aereo, automobilistico e i cantieri, Milano ha conosciuto un’aria incredibilmente pulita, e abbiamo così avuto la prova che non sono le caldaie, ma effettivamente il sistema di mobilità il principale responsabile della cappa di smog che opprime il territorio metropolitano.

Con la lenta riapertura del lockdown, il primo problema che si è posto era come gestire i trasporti pubblici per non alimentare il contagio: la risposta ideale sarebbe stata il forte potenziamento dei mezzi, il reclutamento dei bus turistici per fare viaggiare le persone in sicurezza senza incrementare il traffico individuale. E invece, la scelta è caduta sull’interruzione dell’area C e B e su 35 km di piste ciclabili, un’inezia che non ha nessun impatto sui milioni di auto che si riversano in città, e che però è valso al Comune la menzione sul Guardian di “città green”: puro greenwashing. Le grandi decisioni urbanistiche che sono seguite sono sulla stessa linea: un passo avanti nell’abbattimento dello stadio San Siro, funzionante, e di nuove grandi cubature sulle aree verdi di Milano Ovest, e la devastazione di 4 ettari di bosco trentennale nel Parco Nord per costruire le vasche di cemento destinate al contenimento del Seveso. Milano continua a perseguire la politica del greenwashing e del capitalismo estrattivo alle soglie di un anno sicuramente difficile, di molto probabile esodo da parte della popolazione “a breve termine” (studenti, turisti, lavoratori non residenti) e che si prevede afflitto dalle retoriche della campagna elettorale per le elezioni municipali. È utile rileggere gli effetti delle politiche dell’ultimo quinquennio – oggetto appunto dell’intervento di Lucia a Contesto Urbano, che di seguito vi riproponiamo – per poterle ribaltare nel periodo di fragilità che stiamo vivendo. 

Leggi tutto “Rage against the (greenwashing) machine: Milano è una bolla”