Olimpiadi invernali: cosa succede adesso?

Il prossimo 4 ottobre il CONO di Torino sarà nostro ospite al Piano Terra di Milano per fare il punto su tutti i nodi critici della candidatura ai giochi olimpici 2026. Segue un riepilogo.

Settimana scorsa il Coni ha presentato al Comitato Olimpico Internazionale la candidatura Lombardo-Veneta (Milano e Cortina) per le Olmpiadi Invernali 2026. Dopo mesi di liti e veti incrociati tra le varie anime del Partito Unico Olimpico (più per guadagnarsi leadership, governance e la fetta più grande del Business, che per dissidi nel merito) è saltata la candidatura trina Milano-Torino-Cortina e il governo si è fatto da parte. Anche se la partita non sembra ancora chiusa perché il M5S sta di nuovo cercando di tirare in ballo Torino prima che il CIO si riunisca il 10 ottobre a Buenos Aires per vagliare le candidature ricevute.
Poteva prevalere il buon senso, ma appetiti e protagonismo di Sala, Fontana e Zaia (inedito feeling Pd-Lega) hanno avuto la meglio. Leggi tutto “Olimpiadi invernali: cosa succede adesso?”

Un’ambigua ucronia “LIVE” a Soy Mendel

Mi piace immaginare che la sera del 13 gennaio, appena prima di andare a dormire, tutti abbiano dato uno sguardo al cielo, almeno per un attimo. La luce arancione della notte di Milano, salutava l’inizio del 1985 con grandi fiocchi bianchi di neve che tutto era, tranne che immacolata.
Il 14, 15 e 16 passarono con divertimento. Il 17 e 18 con sbigottimento, il 19 il timore mutò in paura. Il 20 gennaio lo stato d’emergenza venne dichiarato in tutte le regioni del nord.

h20.00 aperitivo mangereccio

h20.30 “Un’ambigua ucronia”, performance di Off Topic presentata in anteprima in Fondazione Mudima lo scorso giugno. Un omaggio ad Antonio Caronia e Primo Moroni. Leggi tutto “Un’ambigua ucronia “LIVE” a Soy Mendel”

Diamo una spallata alle #olimpiadi2026: ORA!

In attesa dell’incontro milanese del prossimo 4 ottobre, un invito all’azione in calce al post.

Entro il 19 settembre il CONI e il Governo dovranno decidere e comunicare al Comitato Olimpico Internazionale (CIO) se l’Italia si candida o meno, e con che modalità, a organizzare il Giochi Olimpici Invernali del 2026.

Dopo mesi di gioco al rimpiattino tra Sala, Appendino e Zaia, interessati a massimizzare ritorno di immagine e business (?) per il territorio di competenza, la situazione è oggi allo stallo totale (non che la cosa ci dispiaccia). Torino, forte dell’indebitamento dell’esperienza del 2006 invoca la sostenibilità, Milano insiste col refrain di Expo e del brand al di sopra di ogni cosa e Cortina (che sta già preparando i mondiali di Sci 2021) fa sua la chance di partecipare. Leggi tutto “Diamo una spallata alle #olimpiadi2026: ORA!”

Olimpiadi 2026 a Milano? NO. Vi raccontiamo perché (ma non solo)

La lista delle città che hanno manifestato il loro interesse per poi pentirsene si allunga di giorno in giorno: Barcellona, Salt Lake City, Oslo, Tokyo, Graz, Sion…

Perché le Olimpiadi (quelle invernali del 2026 tra le altre) sono diventate indesiderabili?
Qual è il bilancio sociale, economico e ambientale delle passate edizioni?
Quali le prospettive della candidatura a tre teste ipotizzata da CONI e governo? Leggi tutto “Olimpiadi 2026 a Milano? NO. Vi raccontiamo perché (ma non solo)”